La Maschera di Salmo, Francesco Liori e T.I.L.Enterprise per un altro bel video da non perdere.


Ancora una volta Riccardo di T.I.L.Enterprise ci regala un bel video, da non perdere per diversi motivi. Uno dei motivi e che  non vedrete precisamente Salmo in questo video,non vorrei che vi illudeste, vedrete giusto un suo ” simulacro “…. In pratica potrete sbirciare il making of di una sua maschera, per il concept di Death Usb,la sua ultima fatica. Per chi non lo sapesse, Salmo è un fenomeno che sta ormai prendendo il largo in Italia, e noi gli auguriamo di arrivare sempre più in alto,se lo merita, è originale, e molto bravo. Il poliedrico artista Francesco Liori si cimenta qui con grande maestria nella realizzazione della maschera ottenuta con un calco praticato da Luca Deiana. Vorrei sottolineare che come materiali sta utilizzando Kriptonite-flochart e lattice ! Si avete capito bene cari superman di passaggio, si tratta di Kriptonite, quindi siete avvisati, questo video non è roba per voi.

Complimenti a Francesco Liori, davvero bravo, ed a Riccardo Garau di T.I.L.Enterprise che riesce a tirare fuori sempre il meglio dalla sua Canon 550D.

Se vi capita date un occhiata all’ultimo video di Salmo, veramente bello, complimenti a questa crew,purtroppo non sarda a quanto pare ma milanese,ma nessuno è perfetto…. Una qualità che si vede raramente,veramente bravo il direttore di fotografia ed il regista,  una degna veste per la crescita di questo nuovo artista che ci piace molto.

 

Advertisements

Roba Da Matti : il nuovo film di Enrico Pitzianti da marzo nelle sale cinematografiche,da non perdere.


Roba Da Matti è un film di cui vale la pena parlare, e vale la pena vedere e diffondere,  per diversi motivi.

In primo luogo, perchè, come troverete sul sito ufficiale, ” racconta la storia di Casamatta, una residenza socio assistenziale a Quartu Sant’Elena (Sardegna) in cui vivono otto persone con disagio mentale.” Farei particolare attenzione al verbo “vivono”, ed aggiungerei vivono dignitosamente, come una grande famiglia. Un progetto che dura ormai da 17 anni grazie all’impegno ed ai sacrifici dell’Associazione Asarp Casamatta, e del suo presidente, l’instancabile Gisella Trincas. CasaMatta però rischia di chiudere per mancanza di fondi, e quando mancano i fondi di questi tempi è facile che ti mollino tutti, a partire dal proprietario che non ti rinnoverà il contratto di affitto, e lo trovo francamente grottesco.

Conosco bene quasi tutte le persone che hanno contribuito a questo bel lavoro.

L’ Associazione Asarp Casamatta risveglia in me bei ricordi di gioventù. Tanti anni fa , era circa il 1993, avevo una piccola compagnia teatrale che si occupava fondamentalmente di beneficenza .Dopo aver devoluto gli incassi dei primi spettacoli a progetti lontani e poco verificabili,  mi sono messo alla ricerca di qualcosa di pratico e vicino a me, una causa che potessi verificare con i miei occhi e per cui valesse veramente la pena. In quel periodo CasaMatta stava nascendo, od era nata da poco, ma c’erano già problemi finanziari importanti. Il progetto mi conquistò subito, un qualcosa veramente all’avanguardia e rivoluzionario per l’assistenza ai sofferenti mentali. Fui veramente felice di contribuire con i proventi dei nostri spettacoli alle spese della struttura, e quindi sono triplamente sgomento dall’apprendere che dopo tanti anni si rischia la chiusura.

Enrico Pitzianti , nella sua carriera di regista, ha sempre avuto una sensibilità particolare verso i dimenticati, verso le tematiche scomode e scottanti . E non c’è tema più dimenticato e scomodo di quello della sofferenza mentale. Un discorso che genera nella migliore delle ipotesi indifferenza, se non vera e “paura del diverso” quando incotriamo qualche sofferente mentale nella vita di tutti i giorni. Complimenti Enrico, ancora una volta sei entrato in un mondo là dove altri manco sono arrivati al cancelletto in cortile….

Marco Antonio Pani, qui in veste di montatore, è un caro amico, ma soprattutto è un bravissimo regista . Ho avuto modo di lavorare con lui e di apprezzare le sue grandi capacità tecniche e doti artistiche.

Il tutto è poi elegantemente confezionato da un grafico d’eccezzione, il mio amico Manuel Putzolu di MangioDesign, che ancora una volta ha dato una veste grafica degna e direi lussuosa ad un progetto che se la meritava tutta. I disegni e il concetto generale con cui Manuel ha impreziosito il lavoro di Enrico mi hanno veramente colpito, in un certo senso lo completano.

Avrò occasione di parlare di questi amici più approfonditamente in futuro, ma lo farò in dei posts dedicati. Su ognuno di loro c’è molto da dire,e non si può risolvere nelle due righe che ho appena scritto.

Per ora , non mi sento di consigliarvi di visitare il sito di Roba da Matti, ve lo ordino in maniera perentoria. Non potete infatti non visitarlo dopo aver capito di cosa si tratta. E vi ordino anche di diffonderlo, di condividerlo con amici e parenti, chissà che questo non aiuti a contribuire alla causa, non sarebbe male.

In più, avrete l’occasione di scaricare un film gratis, un bel film…Non lo chiamo documentario perchè trovo riduttivo il termine, quello che andrete a vedere è un film, non fatevi illusioni, non è un documentario.La storia è una storia drammaticamente vera, interpretata dai protagonisti stessi della vicenda. Converrete con me quindi che, in ogni senso, si tratta di un film “Vero”, non di un docufilm come di solito si definiscono questo genere di opere.

Non perdete altro tempo qui, è il momento, se non lo avete già fatto e non mi offenderei per nulla, di visitare il sito ed informarsi per bene.

Il film sarà proiettato dapprima nelle sale cinematografiche, a partire da marzo, e sarà disponibile per il free download  da giugno in poi , come leggerete nel sito ufficiale. Troverete lì tutto il necessario per fare il vostro dvd di Roba Da Matti in casa, un altro particolare davvero interessante.

Naturalmente, prima di scaricarlo, verificate nel sito in quale sala cinematografica vicina a voi sarà proiettato, nella sezione Programmazione , e così contribuirete concretamente a questa giusta causa, con notevole alleggerimento in termini di karma personale.

Buona visione e condivisione.

Il Sito Ufficiale di Roba Da Matti

The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore : more than an Inspiration,maybe an Oscar!


Ho trovato questo piccolo capolavoro grazie al sito Motiongrapher, forse il più importante sito del mondo per chi si occupa di Motion Graphics. Vi consiglio di dare uno sguardo, vi troverete il meglio del meglio su  questi argomenti.

Il film che vi presento qui sopra è stato creato da Moontboot Studios, e non lo definirei un cortometraggio, come altri corti fine a se stessi, ma un vero e proprio film che fa parte di un progetto più ampio, molto interessante e splendidamente realizzato, che comprende alcune App per Ipad e Iphone, e per cui Moonbot Studios ha addirittura creato un sito apposito. Qui trovate il link per il sito ufficiale .

La App è un libro per ragazzi, un libro interattivo, che trascina dentro quello che non è più un lettore , ma forse un attore, e lo mette nei panni, anzi nelle scarpe, per usare le stesse parole degli autori, del Fantastico Signor Lessmore ( la cui traduzione potrebbe essere Signor Piùomeno ).

Si presenta così quindi una nuova esperienza narrativa, su diversi livelli, e che costituisce una vera novità per tutti i lettori del mondo.

Non ho comprato questa App, ma leggendo i commenti entusiasti da parte di veri esperti mondiali del settore, vi garantisco che il prodotto è all’altezza delle aspettative, e ne sono ancora più convinto vedendo la qualità di questo film che ne costituisce una splendida introduzione. Sono state utilizzate raffinatissime tecniche di miniaturizzazione, computer animation ed anche 2d animation, con maestria veramente unica.

Questo film ha vinto parecchi premi, come avevate già immaginato, e dovrebbe costituire un orgoglio secondo me per la piattaforma Vimeo, ancor di più ora che è stato nominato per gli Oscar!

Diretto dal pluripremiato William Joyce e Co-diretto da Brandon Oldenburg, secondo le dichiarazioni degli autori ” è stato ispirato in egual misura dall Uragano Katrina, da Buster Keaton e dal Mago di Oz, ed è una storia che parla di gente che ha dato la sua vita ai libri, ed ad un certo punto i libri restituiscono loro il favore”.

Ho un paio di armadi di libri, e lo ammetto, questa storia mi ha fatto tornare bambino….o forse mi ha fatto accorgere che non sono mai cresciuto veramente….qualche sospetto già l’avevo però……

Inspirational : Ithaca Audio APC40 live mashup : due remix geniali e 36 video da non perdere…


Walking in your mind (live mashup)

12 video live APC40 mashup by Chris from Ithaca Audio

 

Rolling in the beats (live mashup)

24 Video APC40 Mashup created by Chris from Ithaca Audio

Qualche mese fa, ho scoperto Ithaca Audio, un gruppo che si occupa di sound design e sonorizzazione, come si definiscono sul loro sito  ” a music composition and sound design company “. Sono stato subito fulminato dal loro lavoro audio video Don’t Hold Back,   dove sono riusciti a mettere insieme il tema della marcia dell’Imperatore di Guerre Stellari ed il riff di chitarra di Shaft,i Chemical Brothers e molto più, con un risultato formidabile.

Ne ho parlato in un precedente post che troverete qui: Don’t Hold Back

Con questi nuovi live video/mashup postati sul loro canale Vimeo,il buon Chris di Ithaca Audio addirittura si supera, riuscendo a miscelare in maniera perfetta l’inimmaginabile, pescando a piene mani da musiche e immagini che fanno parte dei ricordi di tutti, e restituendocele addirittura impreziosite, con un ritmo nuovo, un punto di vista se è possibile migliorato. Guardate e giudicate voi…. Jimi Hendrix, Phil Collins,i Massive Attack,Snoop Dog, i Beastie Boys, i Led Zeppelin…tutti insieme….vi suona strano? Vi sbagliate, con Ithaca suonano benissimo !

Ancora più incredibile, Ithaca Audio mette a disposizione gratis i suoi fantastici Mashup, non mancate di scaricarli e di tenere d’occhio il loro sito, sicuramente ne vedremo delle belle in futuro.

Il sito di Ithaca Audio

Rolling in the Beats free Audio Copy

Walking in your mind free audio copy on Facebook

 

 

 

Foxi and Herny si prendono una pausa….Too Drunk To Funk DJ Set


Questa è sicuramente una notizia di calibro internazionale, a quanto pare Foxi and Herny,Dj blasonati e  famosi in tutta europa soprattutto per le performance delle loro Guest Stars, si prenderanno una pausa di riflessione, lasciando a bocca asciutta schiere di fans, per chissà quanto tempo.Forse influenzati e rattristati anche dal recente addio alle scene di Ivano Fossati, hanno deciso di appendere la consolle al chiodo per un imprecisato periodo…

Quindi questo venerdì 27 gennaio 2012 non potrete perdere l’occasione di vederli suonare all’Ampurias, e chissà quante  Guest Stars e ricche sorprese ci riserveranno….ho già la pelle d’oca….

E se nel futuro non volete perdere le loro altre mirabolanti serate, non mancate di visitare il Blog di Foxi and Herny

Sabato 21/01/2012 a Cagliari ore 20:00 : alla Libreria Murru Barbara Picci presenta il suo primo libro, da non perdere!


Non so cosa abbiate da fare di interessante o meno questo sabato, il 21 gennaio, intorno alle ore 20:00. Fossi in voi, farei un salto alla libreria Murru in via San Benedetto a Cagliari.

Arriverete giusto in tempo per assistere alla presentazione del primo libro della mia poliedrica amica Barbara Picci, un libro curioso, che vi consiglio soprattutto se siete cagliaritani ed avete voglia di farvi due sane e spensierate risate. Barbara, oltre alla scrittura è anche l’autrice del bel disegno in copertina

Ma vi consiglierei il libro soprattutto se non avete voglia di ridere… anzi, in questo caso è prprio indicato averlo, perchè se è così ragazzi, non state bene, ed allora sarebbe meglio non pensarci su, leggersi due pagine del libro e tornare a sorridere. Se per caso voleste averlo prima della presentazione per farvi apporre un autografo con dedica e pappina in fronte,e nella libreria vicino a casa vostra è già esaurito, eccovi il link per comprarlo direttamente : Qui il libro in vendita…
Si tratta semplicemente, ma non banalmente, di alcuni ragionamenti a penna libera sullo stato attuale della fauna urbana metropolitana, immortalata e dissacrata dalla nostra autrice in uno stile leggero e veloce, infarcito di uno slang inascoltabile come solo l’accento cagliaritano d.o.c. può essere… Ritroverete fra i suoi personaggi il vostro compagno di banco tanalla, un vostro amico fighetto, e molti altri, tutti messi a nudo e descritti con una ironia tale, che anche loro non si offenderebbero più di tanto nel leggerlo…Per farvi un idea, eccovi la quarta di copertina :

“Una dissacrante carrellata di divertenti macchiette tipiche della ridente cittadina cagliaritana, ma anche comuni a qualsivoglia realtà sociale dotata di un minimo di brio comportamentale.
Vi troviamo descritti, oltre al “fighetto” o il “gaggio”, anche più semplicemente il latin-lover paragonato ad un incrocio fra un mandrillo ed una belva feroce, o il borioso, ma anche l’avaro, il malato immaginario o il tifoso fra i tubi Innocenti della Curva Nord del Sant’Elia.

“Vabbè dai manca un minuto… Ormai é fatta!”.
In quel momento esatto solitamente l’arbitro fischia punizione appena fuori area per gli avversari. Tiro. Goal!
“Ma perché non stai zitto o brutta cugurra!!!”. “

Quindi appuntamento sabato 21 gennaio 2012 alla Libreria Murru di via San Benedetto, già teatro di moltissime presentazioni interessanti. Non dimenticate di portare almeno 12 stanami, un prezzo umano per un libro che parla di varia umanità, e avrete la vostra copia assicurata. Qui maggiori dettagli : Presentazione alla Libreria Murru
Mentre se non vi è bastato quel poco che vi ho raccontato, qui troverete una esauriente intervista all’autrice : Intervista a Barbara Picci

e naturalmente, in bocca al luppolo Barbara !

Bentesoi ad Idioteque,un altro live da non perdere per T.I.L.Enterprise


Sul palco di Idioteque,all Old Square a Cagliari,stavolta ė stato il turno dei Bentesoi,una delle formazioni più interessanti fra i molti bravi artisti che si sono dati il cambio per farsi immortalare da T.I.L.Enterprise durante questa lunga e molto varia stagione musicale del venerdì sera…

Una ragione in più per goderci il bel video realizzato con l’ormai stracollaudata Canon 550D,ed il fidato 50mm 1.4,il miglior amico di ogni videomaker,specie in serate buie e poco luminose…

Lovercraft e Fumetti : Massimo Spiga diventa mitologico !


Tempo fa avevo segnalato qui sul mio blog l’uscita di un bel fumetto del mio amico Massimo Spiga, dal titolo “Backstage”,disegnato da Francesco Acquaviva, sia in versione cartacea che in formato e-book disponibile su AppleStore.

Vi consiglio vivamente di tenere d’occhio il suo blog, dal momento che il nostro instancabile Massimo sta sfornando un bel lavoro dopo l’altro, come il recentissimo “Bubble Shock”, presentato a Lucca Comics ad ottobre, un altro bel fumetto, imperdibile per gli amanti del genere.

http://massimospiga.blogspot.com/

Ora , è veramente incredibile, direi mitologico, il fatto che gli sia stata affidata la traduzione di nintedopodomanichè uno scrittorucolo americano quasi sconosciuto : tenetevi forte, parlo del grande H.P.Lovercraft,finalmente tradotto in maniera superba e moderna dal nostro Massimo.
Si tratta di una serie di racconti pubblicati in formato e-book sul Kindle Store di Amazon La serie in questione si chiama LOVERCRAFT ZERO, e sono già usciti due numeri, “Dagon” e “Nyarlathotep”. Cito dal blog di Massimo : “La collana Lovecraft Zero intende riproporre i racconti brevi, le lettere e gli altri testi di Howard Phillips Lovecraft in formato digitale ed in italiano. Soprattutto, la novità di Lovecraft Zero è la traduzione: è contemporanea e dinamica, priva della pomposità ottocentesca che caratterizza lo stile del Solitario di Providence.Lungi dall’essere una “violazione” degli scritti lovecraftiani, questa collana è un atto d’amore nei confronti del genio di questo autore.”

Il primo volume contiene il racconto breve Dagon, scritto nel 1917 e pubblicato nel 1919 sulla rivista The Vagrant.

Sinossi
Dopo essere fuggito dalla prigionia su una nave tedesca, al principio della prima guerra mondiale, un uomo naufraga su una misteriosa distesa melmosa. I segreti che racchiude questo nuovo continente minacceranno la sua salute mentale. E, forse, la sopravvivenza del genere umano.

Il secondo volume contiene il racconto breve Nyarlathotep, scritto nel 1920 e pubblicato nello stesso anno sulla rivista The United Amateur. Il volume inoltre contiene Storia del Necronomicon: scritta da Lovecraft nel 1927, è una sintetica esposizione della “vita editoriale” del libro inesistente più celebre della storia.

Sinossi
Il misterioso Nyarlathotep giunge dall’Egitto agli USA, portando una nuova scienza ed una nuova visione profetica ad un occidente ormai caduto nel caos e nel terrore.

Quindi, non mancate di visitare il blog di Massimo dove troverete, oltre a generose anteprime dei racconti stessi, tutte le indicazioni necessarie per poter acquistare questi imperdibili e-book ad un prezzo abissalmente basso, meno di due euro….Ma anche i fumetti, disponibili in versione e-book e pure carteacea….Insomma, non mi resta che dire anche io : Cthulhu f’taghn!

Idioteque Live Music : T.I.L.Enterprise Live Video : immagini di qualita’ ogni venerdi…


Se non avete ancora dato un occhiata al canale vimeo di T.I.L.Enterprise,non aspettate altro. Ogni settimana troverete il meglio delle serate Idioteque dell Old Square a Cagliari, con le formazioni piu interessanti dal vivo : Canale Vimeo di T.I.L.Enterprise

Eccovi alcuni esempi :

Gli ScaraCrew il 9 dicembre

I Kaizer and The Strangers il 2 dicembre

Gli WarnOut il 25 novembre

E se / What If..you are in New York today? Epistrophy Cafe


If you are so lucky to be in New York city today, then you can’t miss What If / E Se Festival @epistrophycafe , great music , great foods and italians wines…I only can dream to be there…

http://www.esefestival.com/festival/2011/12/festival1112.htm

20111211-125131.jpg