The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore : more than an Inspiration,maybe an Oscar!


Ho trovato questo piccolo capolavoro grazie al sito Motiongrapher, forse il più importante sito del mondo per chi si occupa di Motion Graphics. Vi consiglio di dare uno sguardo, vi troverete il meglio del meglio su  questi argomenti.

Il film che vi presento qui sopra è stato creato da Moontboot Studios, e non lo definirei un cortometraggio, come altri corti fine a se stessi, ma un vero e proprio film che fa parte di un progetto più ampio, molto interessante e splendidamente realizzato, che comprende alcune App per Ipad e Iphone, e per cui Moonbot Studios ha addirittura creato un sito apposito. Qui trovate il link per il sito ufficiale .

La App è un libro per ragazzi, un libro interattivo, che trascina dentro quello che non è più un lettore , ma forse un attore, e lo mette nei panni, anzi nelle scarpe, per usare le stesse parole degli autori, del Fantastico Signor Lessmore ( la cui traduzione potrebbe essere Signor Piùomeno ).

Si presenta così quindi una nuova esperienza narrativa, su diversi livelli, e che costituisce una vera novità per tutti i lettori del mondo.

Non ho comprato questa App, ma leggendo i commenti entusiasti da parte di veri esperti mondiali del settore, vi garantisco che il prodotto è all’altezza delle aspettative, e ne sono ancora più convinto vedendo la qualità di questo film che ne costituisce una splendida introduzione. Sono state utilizzate raffinatissime tecniche di miniaturizzazione, computer animation ed anche 2d animation, con maestria veramente unica.

Questo film ha vinto parecchi premi, come avevate già immaginato, e dovrebbe costituire un orgoglio secondo me per la piattaforma Vimeo, ancor di più ora che è stato nominato per gli Oscar!

Diretto dal pluripremiato William Joyce e Co-diretto da Brandon Oldenburg, secondo le dichiarazioni degli autori ” è stato ispirato in egual misura dall Uragano Katrina, da Buster Keaton e dal Mago di Oz, ed è una storia che parla di gente che ha dato la sua vita ai libri, ed ad un certo punto i libri restituiscono loro il favore”.

Ho un paio di armadi di libri, e lo ammetto, questa storia mi ha fatto tornare bambino….o forse mi ha fatto accorgere che non sono mai cresciuto veramente….qualche sospetto già l’avevo però……

Inspirational : I nuovi registi sperimentatori nascono sempre più sul web : il caso di Ataque de Pànico e Pixels


Sicuramente avrete avuto già modo di vedere i video di cui vi parlo nelle vostre peregrinazioni youtubiche ….Io stesso li ho visti quando sono stati diffusi, un paio di anni fa. Per Internet un paio di anni corrispondono ad un era geologica, ma recentemente mi sono imbattuto in un articolo che raccontava come Federico Alvarez, il regista di Ataque de Pànico, abbia firmato  un contratto di alcune decine di milioni di dollari con Sam Raimi, regista hollywoodiano dal blockbuster garantito ( film del calibro di Spider Man, Il Dono, L’armata delle Tenebre ,ed altri.. ), esattamente il giorno dopo aver pubblicato il suo cortometraggio su YouTube.

Se però, per puro caso, non li conosceste, sono dei video che negli ultimi anni hanno spopolato sul web, raggiungendo una quantità di contatti incredibile, in pochissimo tempo . Tutti meritati . Pixels ha raggiunto un milione di visualizzazioni nel primo giorno, mentre Ataque de Pànico viaggia ora intorno ai sei milioni e settecentomila visite… Si sono presentati da subito come viral videos , passati di schermo in schermo perchè divertenti e ben fatti,e lo stupore fra gli spettatori è cresciuto ancor di più nello scoprire che sono entrambi stati realizzati con poche centinaia di euro di budget.

In piena rivoluzione digitale e tecnologica, questi ” casi ” costituiscono il paradigma della popolarità che si può raggiungere con gli attuali mezzi di diffusione via web. Due registi diversi, due storie diverse, che potremmo definire di fantascienza,una ironica ( Pixels ), l’altra nettamente più cupa ( bè, un attacco di panico..), che vedono entrambe però come protagonista assoluta la motion graphic, l’ effetto costruito col computer. Ma sono anche il paradigma dell’utilizzo in modo narrativo della Creative Graphic fatta con i software di compositing e 3d , e non esclusivamente coreografico o per colpire lo spettatore . I due registi hanno dimostrato di essere dei veri registi, oltrechè degli smanettoni dei programmi di compositing, con risutlati veramente notevoli. L’effetto è parte della storia, serve a raccontarla, ed è gestito come un elemento narrativo autentico, non è solo un trucco ben riuscito. Notevoli anche le citazioni, ed una in particolare mi ha colpito, ed è anche il vero motivo di questo post : Alvarez , nel bel mezzo dell’attacco alieno, fa precipitare una carrozzina da una scalinata…che genio…una citazione che riconoscerebbe anche il mitico ragionier Fantozzi, che insieme ai suoi colleghi ha dovuto sorbirsela più volte..Eh si,il nostro regista argentino Alvarez qui tira in ballo addirittura la temutissima “Corazzata Potemkin” del geniale Ejzenstejn. A parte la sensazione di noia mortale che può suscitare il ricordo di un film russo in bianco e nero, c’è da dire che Ejzenstejn e questi registi hanno in realtà molto in comune. Ejzenstejn era uno sperimentatore come loro, fu tra i primi ad utilizzare il montaggio come elemento narrativo, ed anche il montaggio  serrato.Quella famosa sequenza era costruita con un montaggio a “pettine”, veramente rivoluzionario per l’epoca. E fu tra i primi ad utilizzare lo story board, in alcuni dettagliato ed esteso ai movimenti macchina, come strumento di lavoro fondamentale.

Per Pixels, è stato addirittura creato un effeto ad hoc, il Voxel Effect, creato da un geniaccio di Cinema4d come Robert Leger  Addirittura un plug-in creato appositamente e che riduce ogni oggetto 3d in pixel..ed incredibilmente, ma molto saggiamente, viene distribuito gratuitamente, cioè chiunque può scaricarlo e provare ad utilizzarlo per i propri progetti. Qui trovate tutto sul Voxel Effect

Mi piacciono ancora questi video, e questa è un ottima scusa per schiaffarmeli sul blog, per ricordarli e trarre ispirazione. Che dire, se non li avete già visti, buon divertimento.

Ataque de Pànico di Federico Alvarez

Qui un intervista a Federico Alvarez dal significativo titolo :”My Youtube Story”

Il divertentissimo Pixels di Patrick Jean

Qui la società di produzione

Da Ataque de Pànico è stato fatto anche un videoclip degli Snake ! lo riporto qui per curiosità

Se volete giocare con i robot creati da F. Alvarez, qui potete acquistare il modello 3d … ma vi consiglierei di farvi il vostro …

E per ultimo , ma non ultimo, sentite qua : Federico Alvarez, nella pagina youtube del suo corto, mette il link della sua fonte di ispirazione, un altro video di Youtube ! Un video davvero geniale, molto simile … Identico !

Ma Alvarez ha fatto il botto, i ragazzi di questo video, neanche un po….Amara la vita anche per i nuovi registi sperimentatori del web, ma non parlerei di furto di idee , il corto di Alvarez è più maturo registicamente, è quasi un film..in ogni caso speriamo non capiti a me , non ci dormirei la notte….

il video di House of Secrets che ha ispirato F. Alvarez