Up Yourself Official Video HD :: Momar Gaye :: New T.I.L.Enterprise Video,StoryBoard, special thanks and more…


Con questo ultimo lavoro di T.I.L.Enterprise, si torna alla musica afro reggae di Momar Gaye, poliedrico artista senegalese fondatore e leader degli Zaman. Questo suo nuovo pezzo ci è piaciuto subito, ( dico a me ed ai miei soci, mica sto parlando al plurale da solo, sono rinco ma non esageriamo ), è molto più orecchiabile dei precedenti, con un ritmo più coinvolgente, e ci ha dato l’occasione di provare alcuni novi cazzilli appena comprati per riprese in movimento.Presto sarà visibile anche su vimeo, dove per me il codec e quindi la qualità, è sempre milgiore di youtube.

I miei ringraziamenti personali vanno a :

in primis Luigia Frattaroli, una grande amica e grandissima professionista, ci ha aiutato ” prestandoci ” i suoi allievi come coprotagonisti del video, in particolare Carolina Saba, dotata di un grande talento attoriale secondo me, ed anche di una grande pazienza dato che ha dovuto sopportare le varie intemperanze di una truope sbarellata come la nostra.

Poi vorrei ringraziare Valmir Borges de Santana universalmente noto come Moussa, e la sua scuola di capoeira, la Capoeira Soluna Oxossi, per la grande disponibilità, presto faremo un video solo per la capoeira, e verrà fuori un bel lavoro.

Ultimi ma non ultimi i miei amici Alessandro Argiolas ( di solito uno di noi dietro la camera ) e Daniele Pisu del BJJ Batatinha Team Sardegna (Brasilian Jujitzu ), e nel caso di Alessandro stiamo parlando di un campione europeo per la sua categoria, mica stiamo lì a cogliere chiodini e margheritine….Ed oltre essere degli ottimi atleti, si sono rivelati anche degli attori impeccabili !

Un grazie particolare anche ai due locali che hanno ospitato alcune delle riprese, il K-Lab e l’ INTERNO 24, davvero grazie.

Lasciatemi spendere due parole sul procedimento che ci porta a comporre un video. Spesso mi sento dire , ” si, carini, ma si vede che non c’è uno storyboard…”. Ora, vorrei dire una volta per tutte che , possa piacervi o no, facciamo sempre uno storyboard o script prima delle riprese, e consiglio di farlo sempre, sennò si torna a casa con materiale inutile, non montabile. Con una shot list od uno story board di massima invece, almeno sai che quelle inquadrature le devi fare per ottenere il risultato che avevi in mente….sempre si abbia qualcosa in mente…

Eccovi un paio di pagine dello story board disegnato dal buon Spider ( Alberto Badas ) , di solito quando li faccio io, gli altri ridono così forte che è impossibile fare alcuna ripresa….quindi, molto meglio li faccia lui d’ora in poi, sempre in base ai miei vaneggi, ma meglio li disegni lui….

Naturalmente, specie in lavori no budget come questi, capita spesso che non si riesca a realizzare completamente quello che si aveva in mente…in quel caso, bisogna essere elastici, inventare qualcosa di nuovo, essere pronti a lasciare quell’idea per cavalcare quello che si ha a disposizione….In bocca al lupo a Momar per il suo pezzo ed il suo album che uscirà in autunno, secondo noi, merita.

—————-
Lyrics by: Momar Gaye
Drums by: Alessandro Soresini
Bass: Giulio Fosci
Keabords: Michele Mulas – Mauro Mulas
Guitars: Michele Mulas – Andrea Piraz
Horns by:(Maurizio Ligas – Andrea Morandini – Giuseppe Murgia)
——————————————————————————–­————————————————
a T.I.L.Enterprise Reggae Video Joint © 2102 Web Version HD 1080p
Crew :

Alberto Badas             : Sturdycam and Grips
Riccardo Garau          : Camera and Grips
Nicola Belillo              : Photography Consultant and Camera
Federico De Virgiliis :  Script / Director / Editor / Post Production
——————————————————————————–­——————————-
Special Thanks to : (Moussa) Valmir borges de santana capoeira soluna oxossi (CA) All’interno 24 e al K-Lab e tutta la ISLASOUND FAMILY
——————————————————————————–­————————————————
Luigia Frattaroli e la sua Classe di Danza :
Matteo Sedda, Matteo Tolve, Eleonora Erriu , Maria Chiara Garaldi ,Antonella Lagus,Claudia Liguori,Alessandra Piras.
ed in particolare Carolina Saba , per la disponibilità e la pazienza.
——————————————————————————–­————————————————
Il BJJ Batatinha Team Sardegna (Brasilian Jujitzu )
ed in particolare :
Alessandro Argiolas e Daniele Pisu, per aver combattuto per noi .
——————————————————————————–­————————————————
a co-production Momar Gaye / K-Lab entertainment/ T.I.L.Enterprise 2012 (c)

Red Crystal : “Parole e Decolletè” : escursione rock per T.I.L.Enterprise


E’ uscito ieri su youtube l’ultimo videoclip targato T.I.L.Enterprise. Stavolta come preannunciato, è un escursione nel rock italiano, grazie ai Red Crystal, che tornano alla riscossa dopo anni di “riflessione” con questo nuovo singolo “Parole e Decolletè .Vi invito a dargli un occhiata sul loro canale youtube che vi riporto qui sopra. Quest’ultimo lavoro vede alcune new entries nel nostro male assortito gruppetto di possessori di DSLR Canon, che difficilmente si può definire troupe. Dopo l’ingresso del multitasking Spaider, ora è il turno di un famigerato fotografo di cronaca cittadino, tale Nicola Belillo, che in questa occasione è stato torturato dal sottoscritto per estorcere qualche consiglio di fotografia, nonchè l’utilizzo della sua 5d MarkII e correlati. Devo dire che questa nuova formazione al completo mi fa sentire più sicuro, ho più gente da insultare mentre facciamo le riprese, e più gente a cui dare la colpa dei miei errori, come ogni buon regista che si rispetti. Sono molto contento del risultato che abbiamo ottenuto come colori e ritmo generale.Il nostro grazie va anche ai Red Crystal che si sono dati da fare in maniera molto attiva , sia per la ricerca dei nostri attori che delle locations, cosa non sempre scontata in questi lavori. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i ragazzi, ma sopratutto le belle ragazze che hanno avuto la pazienza di sopportare il freddo della Mediateca, ed il sottoscritto, che si sa, durante le riprese, si appesantisce parecchio. In particolare volevo citare Alessandra Pontis, l’unica che non ho potuto inserire nei credits , e che si è sorbita il sottoscritto come gli altri. Ringrazio anche Barbara Picci, la mia amica scrittrice che si è prestata per le riprese, sfoggiando dei fantastici occhialetti, ed ha pure pubblicato due divertenti articoli nel suo pieno stile dissacratorio nel suo blog, che vi invito a visitare cliccando qui

Un altro ringraziamento di cuore va alle due bravissime fotografe che hanno scattato durante le scene alla Mediateca, Chiara Pinna Spada e Marilena Riello, è davvero insolito essere ripresi per chi solitamente riprende,ma devo dire che sono state davvero brave nel riprenderci nel pieno del nostro delirio lavorativo…che dire, a buon rendering !

Per ultimo ma non per ultimo ringrazio il mio amico-fratello Nicola Paganelli che ha avuto davvero una pazienza di ferro per sopportarci per ben due session di riprese, nonchè per la mirabile interpretazione di se stesso, grazie Nico, sei un grande.

Come sempre riporto anche il mio canale vimeo, giusto per confronto, e mi dispiace, lo so che youtube va di più , ma vimeo ha ancora un codec notevolmente migliore…non vedete anche voi?

Rise Up Television Release HD : il nuovo video di T.I.L.Enterprise per Momar Gaye va verso la televisione…


 

Ecco come avevamo promesso la versione HD del videoclip del brano Rise Up di momar Gaye , finalmente nella qualità giusta. Questo release è stato preparato per le televisioni, in particolare verrà dapprima circuitato in Africa ed in Senegal, per poi tentare la impervia strada europea. I precedenti video per gli Zaman e Momar, Zamina e Santati, stanno ancora andando forte in tv in Africa. Il video è decisamente dimagrito, di un minuto circa, ed effettivamente così è più scorrevole. La versione che lascerò in SD su Vimeo ha una durata eccessiva, ma è quella uscita per la presentazione ufficiale della produzione. Non sono completamente soddisfatto dei colori, con una settimana in più avrei raggiunto il risultato che avevo in mente, ma almeno con questa release la definizione dell’immagine torna quella originale. Per non parlare del fatto che il codec di Vimeo è esageratamente superiore a quello di YouTube…ma forse sto facendo discorsi troppo nerdistici, meglio lasciare perdere.

Volevo commentare alcune critiche che sono state fatte al fatto che abbiamo utilizzato praticamente le stesse location di Zamina,e volevo rispondere che ciò è stato proprio fatto apposta, non è un caso od un errore involontario. Noi non abbiamo realizzato l’ultimo video degli Zaman, e volevo riprendere il filo con una autocitazione, ma non per autoreferenzialità, ma per necessità della canzone. Momar sta sognando, sta sognando il video del pezzo che deve ancora scrivere, i luoghi sono più o meno quelli di Zamina, ma i colori sono un po più acidi e il testo è decisamente meno accomodante della ben nota Waka Waka. Rise Up significa sorgi, levati, svegliati, ed è rivolto a tutti gli Africani , sopratutto ai presidenti e governanti, ma non solo, è un invito a ribellarsi in maniera pacifica ma decisa contro ogni dittatura e sopruso. Ed incredibilmente proprio in questo periodo ci sono delle tensioni fortissime per le elezioni in Senegal. Speriamo non accada niente di grave,  ma sicuramente questo è un periodo di grande fermento per tutta l’Africa, il continente dal quale, secondo ogni probabilità e studio scientifico, ha avuto origine la nostra unica grande razza sparsa in giro per il pianeta con diversi colori di pelle e tratti somatici, la controversa e tormentata razza umana, che sebbene molti ignorantemente credano essere composta da più razze, è una sola, quella dell’ Homo Sapiens, anche se recentemente si comporta più da Homo Idiota che Sapiens.

 

Il brano è prodotto da Universoul Records ed House of Riddim. Momar Gaye, artista senegalese ma ormai quasi sardo adottivo, ha fondato gli Zaman ed ora prosegue il suo percorso musicale con questo brano dalla forte connotazine sociale. Il video è comunque stato recensito già nei principali siti che si occupano di reggae in Italai ed anche in Europa.

 

 

MMA KASTEDDU and GRACIE BARRA BATATINHA TEAM Promo e Boxing Training : due al prezzo di uno !


Ecco due bei video girati in un colpo solo dai miei amici Alessandro Argiolas e Riccardo Garau.
Non solo girati,ma anche ideati e montati da loro, un ottima prova, non che ce ne fosse bisogno, di una prova dico, per dimostrare la loro abilita’.
Molto bello anche il fatto che,nonstante siano stati girati nella stessa location e praticamente da loro due soli, risultano essere due lavori molto diversi ,si vede che i ragazzi si sono scambiati lo scettro di “regina” ed il casco da ape operaia.

Eh si ragazzi,questa e’ l’ennesima dimostrazione che anche voi siete un po Regine ormai,quindi basta vestirvi da giovani operatori con tuta mimetica o guantoni da boxer ed andate a prenotarvi una sciarpa da regina standard su Amazon,prima che finiscano tutte.
Ancora complimenti ad entrambi,davvero due bei lavori.

LIAI , la prima : sabato all Auditorium un autentico successo ! Mea Culpa ed Errata Corrige


Complimenti di cuore alla mia amica Luigia Frattaroli per il successo dello spettacolo LIAI sabato sera all’Auditorium del Conservatorio. Uno spettacolo di danza classica davvero fantastico, in molti sensi, ed emozionante. E’ riuscita a raccontare col ballo qualcosa di emozionante, misterioso e vivo, comprensibile anche per un ignorantone come me che confessa di non averci mai capito un ananas di balletto classico, e non è poco. I miei complimenti anche agli autori dei costumi, bellissimi. ed ovviamente agli allievi di Luigia che sono davvero bravi, degli ottimi interpreti .

Purtroppo, come accade nelle migliori famiglie, abbiamo commesso involontariamente un errore nei titoli di coda, un errore di trascrizione di uno cognomi degli autori dei favolosi costumi, e ci dispiace molto. La dove leggete Cadeddu, va sostituito con Caredda, le mie più profonde scuse. Ho sostituito fra i credits, ma per sostituire nel video ci vorrà un po, ma lo farò lo prometto, ancora le mie più sentite scuse ed i miei complimenti per il bellissimo lavoro.

Luigia , brava, bravissima, mi hai davvero stupito, spero di poterlo rivedere presto, e magari chissà, in futuro, collaborare di nuovo a qualche progetto. Cambio campo palla al centro, la prossima tocca a me però .

Il promo dello spettacolo è disponibile solo su vimeo e non più su youtube.

Vimeo vs Youtube : Slow Motion Test Canon 7D .


Comparazione fra i due più usati canali per il video uploading presenti sul web.A voi il guidizio su quale sia la compressione migliore sullo lo stesso video uploadato. Vimeo è ancora relativamente poco usato in Italia. Viene soprattutto utilizzato dagli addetti ai lavori,da operatori, registi, videomakers, per via di un codec di compressione leggermente migliore, soprattutto per quanto riguarda i video HD. YouTube è invece ultra-popular, e viene utilizzato da tutti e per tutto, di sicuro consente di raggiungere il massimo numero di visualizzazioni da parte di un pubblico più vasto rispetto a Vimeo. Se potete, guardateli entrambi in HD per comparare i codec su una base comune.

In questo video ho testato la mia 7D a 50 fps, ed ho editato i filmati con After Effects CS3, utilizzando solo gli effetti built-in, anzi in realtà senza utilizzare nessun effetto per ottenere lo slow motion. In un precedente test avevo usato il Pixel Motion di After, che però non ha dato buoni risultati nel replicare i frames mancanti. Ho optato per un vecchio trucco senza l’utilizzo di effetti, che fa risparmiare tempo. Si nota comunque molto uno dei difetti di queste DSLR, l’ odioso rolling shutter, che smarmella le immagini soprattutto nei movimenti di camera veloci. E c’è poi da dire che sono un operatore mediocre, il difetto si apprezza al massimo. per fare un buon slow motion con queste DSLR occorre quindi o stare fermi, o fare dei movimenti il più fluidi possibili, su carrello, slider, o altri supporti simili. Spero non si offendano i miei amici Menhir se ho utilizzato la loro bellissima Balla Custu Dillu, ci stava davvero bene e poi mi piace sempre sentirla. Anche la Color Correction è fatta con AECS3.

 

Is Pariglias Preview Sinnai 20/03/11 Slow Motion Test


breve video col frame blending Di After Effects

video più lungo slow motion con After Effects senza plug-in

Una bella giornata Domenica a Sinnai, come la settimana scorsa e con in più le acrobazie degli spericolati cavalieri delle Pariglias, Stavolta avevo la 7D ed ho provato a girare a 50 fps, questo è un test veloce col frame blending di After Effects CS3 ,che non mi soddisfa molto, e con un altra tecnica più soddisfacente e più veloce.

Qui potrete trovare molte bellissime foto della giornata http://chiarapinnaspada.wordpress.com/2011/03/23/reportage-is-pariglias-sinnai-2011/ e maggiori informazioni sulla manifestazione e su chi la ha promossa.