Foxi and Herny si prendono una pausa….Too Drunk To Funk DJ Set


Questa è sicuramente una notizia di calibro internazionale, a quanto pare Foxi and Herny,Dj blasonati e  famosi in tutta europa soprattutto per le performance delle loro Guest Stars, si prenderanno una pausa di riflessione, lasciando a bocca asciutta schiere di fans, per chissà quanto tempo.Forse influenzati e rattristati anche dal recente addio alle scene di Ivano Fossati, hanno deciso di appendere la consolle al chiodo per un imprecisato periodo…

Quindi questo venerdì 27 gennaio 2012 non potrete perdere l’occasione di vederli suonare all’Ampurias, e chissà quante  Guest Stars e ricche sorprese ci riserveranno….ho già la pelle d’oca….

E se nel futuro non volete perdere le loro altre mirabolanti serate, non mancate di visitare il Blog di Foxi and Herny

Inspirational : I nuovi registi sperimentatori nascono sempre più sul web : il caso di Ataque de Pànico e Pixels


Sicuramente avrete avuto già modo di vedere i video di cui vi parlo nelle vostre peregrinazioni youtubiche ….Io stesso li ho visti quando sono stati diffusi, un paio di anni fa. Per Internet un paio di anni corrispondono ad un era geologica, ma recentemente mi sono imbattuto in un articolo che raccontava come Federico Alvarez, il regista di Ataque de Pànico, abbia firmato  un contratto di alcune decine di milioni di dollari con Sam Raimi, regista hollywoodiano dal blockbuster garantito ( film del calibro di Spider Man, Il Dono, L’armata delle Tenebre ,ed altri.. ), esattamente il giorno dopo aver pubblicato il suo cortometraggio su YouTube.

Se però, per puro caso, non li conosceste, sono dei video che negli ultimi anni hanno spopolato sul web, raggiungendo una quantità di contatti incredibile, in pochissimo tempo . Tutti meritati . Pixels ha raggiunto un milione di visualizzazioni nel primo giorno, mentre Ataque de Pànico viaggia ora intorno ai sei milioni e settecentomila visite… Si sono presentati da subito come viral videos , passati di schermo in schermo perchè divertenti e ben fatti,e lo stupore fra gli spettatori è cresciuto ancor di più nello scoprire che sono entrambi stati realizzati con poche centinaia di euro di budget.

In piena rivoluzione digitale e tecnologica, questi ” casi ” costituiscono il paradigma della popolarità che si può raggiungere con gli attuali mezzi di diffusione via web. Due registi diversi, due storie diverse, che potremmo definire di fantascienza,una ironica ( Pixels ), l’altra nettamente più cupa ( bè, un attacco di panico..), che vedono entrambe però come protagonista assoluta la motion graphic, l’ effetto costruito col computer. Ma sono anche il paradigma dell’utilizzo in modo narrativo della Creative Graphic fatta con i software di compositing e 3d , e non esclusivamente coreografico o per colpire lo spettatore . I due registi hanno dimostrato di essere dei veri registi, oltrechè degli smanettoni dei programmi di compositing, con risutlati veramente notevoli. L’effetto è parte della storia, serve a raccontarla, ed è gestito come un elemento narrativo autentico, non è solo un trucco ben riuscito. Notevoli anche le citazioni, ed una in particolare mi ha colpito, ed è anche il vero motivo di questo post : Alvarez , nel bel mezzo dell’attacco alieno, fa precipitare una carrozzina da una scalinata…che genio…una citazione che riconoscerebbe anche il mitico ragionier Fantozzi, che insieme ai suoi colleghi ha dovuto sorbirsela più volte..Eh si,il nostro regista argentino Alvarez qui tira in ballo addirittura la temutissima “Corazzata Potemkin” del geniale Ejzenstejn. A parte la sensazione di noia mortale che può suscitare il ricordo di un film russo in bianco e nero, c’è da dire che Ejzenstejn e questi registi hanno in realtà molto in comune. Ejzenstejn era uno sperimentatore come loro, fu tra i primi ad utilizzare il montaggio come elemento narrativo, ed anche il montaggio  serrato.Quella famosa sequenza era costruita con un montaggio a “pettine”, veramente rivoluzionario per l’epoca. E fu tra i primi ad utilizzare lo story board, in alcuni dettagliato ed esteso ai movimenti macchina, come strumento di lavoro fondamentale.

Per Pixels, è stato addirittura creato un effeto ad hoc, il Voxel Effect, creato da un geniaccio di Cinema4d come Robert Leger  Addirittura un plug-in creato appositamente e che riduce ogni oggetto 3d in pixel..ed incredibilmente, ma molto saggiamente, viene distribuito gratuitamente, cioè chiunque può scaricarlo e provare ad utilizzarlo per i propri progetti. Qui trovate tutto sul Voxel Effect

Mi piacciono ancora questi video, e questa è un ottima scusa per schiaffarmeli sul blog, per ricordarli e trarre ispirazione. Che dire, se non li avete già visti, buon divertimento.

Ataque de Pànico di Federico Alvarez

Qui un intervista a Federico Alvarez dal significativo titolo :”My Youtube Story”

Il divertentissimo Pixels di Patrick Jean

Qui la società di produzione

Da Ataque de Pànico è stato fatto anche un videoclip degli Snake ! lo riporto qui per curiosità

Se volete giocare con i robot creati da F. Alvarez, qui potete acquistare il modello 3d … ma vi consiglierei di farvi il vostro …

E per ultimo , ma non ultimo, sentite qua : Federico Alvarez, nella pagina youtube del suo corto, mette il link della sua fonte di ispirazione, un altro video di Youtube ! Un video davvero geniale, molto simile … Identico !

Ma Alvarez ha fatto il botto, i ragazzi di questo video, neanche un po….Amara la vita anche per i nuovi registi sperimentatori del web, ma non parlerei di furto di idee , il corto di Alvarez è più maturo registicamente, è quasi un film..in ogni caso speriamo non capiti a me , non ci dormirei la notte….

il video di House of Secrets che ha ispirato F. Alvarez

Sabato 21/01/2012 a Cagliari ore 20:00 : alla Libreria Murru Barbara Picci presenta il suo primo libro, da non perdere!


Non so cosa abbiate da fare di interessante o meno questo sabato, il 21 gennaio, intorno alle ore 20:00. Fossi in voi, farei un salto alla libreria Murru in via San Benedetto a Cagliari.

Arriverete giusto in tempo per assistere alla presentazione del primo libro della mia poliedrica amica Barbara Picci, un libro curioso, che vi consiglio soprattutto se siete cagliaritani ed avete voglia di farvi due sane e spensierate risate. Barbara, oltre alla scrittura è anche l’autrice del bel disegno in copertina

Ma vi consiglierei il libro soprattutto se non avete voglia di ridere… anzi, in questo caso è prprio indicato averlo, perchè se è così ragazzi, non state bene, ed allora sarebbe meglio non pensarci su, leggersi due pagine del libro e tornare a sorridere. Se per caso voleste averlo prima della presentazione per farvi apporre un autografo con dedica e pappina in fronte,e nella libreria vicino a casa vostra è già esaurito, eccovi il link per comprarlo direttamente : Qui il libro in vendita…
Si tratta semplicemente, ma non banalmente, di alcuni ragionamenti a penna libera sullo stato attuale della fauna urbana metropolitana, immortalata e dissacrata dalla nostra autrice in uno stile leggero e veloce, infarcito di uno slang inascoltabile come solo l’accento cagliaritano d.o.c. può essere… Ritroverete fra i suoi personaggi il vostro compagno di banco tanalla, un vostro amico fighetto, e molti altri, tutti messi a nudo e descritti con una ironia tale, che anche loro non si offenderebbero più di tanto nel leggerlo…Per farvi un idea, eccovi la quarta di copertina :

“Una dissacrante carrellata di divertenti macchiette tipiche della ridente cittadina cagliaritana, ma anche comuni a qualsivoglia realtà sociale dotata di un minimo di brio comportamentale.
Vi troviamo descritti, oltre al “fighetto” o il “gaggio”, anche più semplicemente il latin-lover paragonato ad un incrocio fra un mandrillo ed una belva feroce, o il borioso, ma anche l’avaro, il malato immaginario o il tifoso fra i tubi Innocenti della Curva Nord del Sant’Elia.

“Vabbè dai manca un minuto… Ormai é fatta!”.
In quel momento esatto solitamente l’arbitro fischia punizione appena fuori area per gli avversari. Tiro. Goal!
“Ma perché non stai zitto o brutta cugurra!!!”. “

Quindi appuntamento sabato 21 gennaio 2012 alla Libreria Murru di via San Benedetto, già teatro di moltissime presentazioni interessanti. Non dimenticate di portare almeno 12 stanami, un prezzo umano per un libro che parla di varia umanità, e avrete la vostra copia assicurata. Qui maggiori dettagli : Presentazione alla Libreria Murru
Mentre se non vi è bastato quel poco che vi ho raccontato, qui troverete una esauriente intervista all’autrice : Intervista a Barbara Picci

e naturalmente, in bocca al luppolo Barbara !

Bentesoi ad Idioteque,un altro live da non perdere per T.I.L.Enterprise


Sul palco di Idioteque,all Old Square a Cagliari,stavolta ė stato il turno dei Bentesoi,una delle formazioni più interessanti fra i molti bravi artisti che si sono dati il cambio per farsi immortalare da T.I.L.Enterprise durante questa lunga e molto varia stagione musicale del venerdì sera…

Una ragione in più per goderci il bel video realizzato con l’ormai stracollaudata Canon 550D,ed il fidato 50mm 1.4,il miglior amico di ogni videomaker,specie in serate buie e poco luminose…

Idioteque e T.I.L.Enterprise live music videos trough 2012 : the show will go on!


Ecco di seguito,tutte d’un fiato, le serate Idioteque che ci hanno allegramente traghettato fino all’alba del 2012…non si sa se ci sara’ la prevista ed apocalittica fine del mondo, ma si sa che per fortuna continueranno le serate di buona musica live il venerdi’ all’ Old Square, con T.I.L.Enterprise sempre in prima fila per documentare quella che,a mio avviso,e’ stata la vera novita’ nella scena Indy cagliaritana….Buona visione, fino ai prossimi video ,e complimenti ad Idioteque ed a Riccardo di T.I.L.Enterprise,ormai cinura nera 4dan di riprese live con la mitica Rebel 550d.

Lovercraft e Fumetti : Massimo Spiga diventa mitologico !


Tempo fa avevo segnalato qui sul mio blog l’uscita di un bel fumetto del mio amico Massimo Spiga, dal titolo “Backstage”,disegnato da Francesco Acquaviva, sia in versione cartacea che in formato e-book disponibile su AppleStore.

Vi consiglio vivamente di tenere d’occhio il suo blog, dal momento che il nostro instancabile Massimo sta sfornando un bel lavoro dopo l’altro, come il recentissimo “Bubble Shock”, presentato a Lucca Comics ad ottobre, un altro bel fumetto, imperdibile per gli amanti del genere.

http://massimospiga.blogspot.com/

Ora , è veramente incredibile, direi mitologico, il fatto che gli sia stata affidata la traduzione di nintedopodomanichè uno scrittorucolo americano quasi sconosciuto : tenetevi forte, parlo del grande H.P.Lovercraft,finalmente tradotto in maniera superba e moderna dal nostro Massimo.
Si tratta di una serie di racconti pubblicati in formato e-book sul Kindle Store di Amazon La serie in questione si chiama LOVERCRAFT ZERO, e sono già usciti due numeri, “Dagon” e “Nyarlathotep”. Cito dal blog di Massimo : “La collana Lovecraft Zero intende riproporre i racconti brevi, le lettere e gli altri testi di Howard Phillips Lovecraft in formato digitale ed in italiano. Soprattutto, la novità di Lovecraft Zero è la traduzione: è contemporanea e dinamica, priva della pomposità ottocentesca che caratterizza lo stile del Solitario di Providence.Lungi dall’essere una “violazione” degli scritti lovecraftiani, questa collana è un atto d’amore nei confronti del genio di questo autore.”

Il primo volume contiene il racconto breve Dagon, scritto nel 1917 e pubblicato nel 1919 sulla rivista The Vagrant.

Sinossi
Dopo essere fuggito dalla prigionia su una nave tedesca, al principio della prima guerra mondiale, un uomo naufraga su una misteriosa distesa melmosa. I segreti che racchiude questo nuovo continente minacceranno la sua salute mentale. E, forse, la sopravvivenza del genere umano.

Il secondo volume contiene il racconto breve Nyarlathotep, scritto nel 1920 e pubblicato nello stesso anno sulla rivista The United Amateur. Il volume inoltre contiene Storia del Necronomicon: scritta da Lovecraft nel 1927, è una sintetica esposizione della “vita editoriale” del libro inesistente più celebre della storia.

Sinossi
Il misterioso Nyarlathotep giunge dall’Egitto agli USA, portando una nuova scienza ed una nuova visione profetica ad un occidente ormai caduto nel caos e nel terrore.

Quindi, non mancate di visitare il blog di Massimo dove troverete, oltre a generose anteprime dei racconti stessi, tutte le indicazioni necessarie per poter acquistare questi imperdibili e-book ad un prezzo abissalmente basso, meno di due euro….Ma anche i fumetti, disponibili in versione e-book e pure carteacea….Insomma, non mi resta che dire anche io : Cthulhu f’taghn!

Idioteque Live Music : T.I.L.Enterprise Live Video : immagini di qualita’ ogni venerdi…


Se non avete ancora dato un occhiata al canale vimeo di T.I.L.Enterprise,non aspettate altro. Ogni settimana troverete il meglio delle serate Idioteque dell Old Square a Cagliari, con le formazioni piu interessanti dal vivo : Canale Vimeo di T.I.L.Enterprise

Eccovi alcuni esempi :

Gli ScaraCrew il 9 dicembre

I Kaizer and The Strangers il 2 dicembre

Gli WarnOut il 25 novembre

E se / What If..you are in New York today? Epistrophy Cafe


If you are so lucky to be in New York city today, then you can’t miss What If / E Se Festival @epistrophycafe , great music , great foods and italians wines…I only can dream to be there…

http://www.esefestival.com/festival/2011/12/festival1112.htm

20111211-125131.jpg

T.I.L.Enterprise ad Idioteque con Inkarakua e Karate Lessons, ed anche un Time Lapse..


Riccardo di T.I.L.Enterprise continua a sfornare un video dopo l’altro. Fra un evento Idioteque e una mostra Alig’Art, trova pure il tempo per dei bei piccoli esperimenti , come questo Time Lapse che vedete qua sopra.Faccio un pò di fatica a stargli dietro ultimamente, lo confesso…
Qua sotto troverete i video relativi alle serate Idioteque all’Old Square a Cagliari di circa un mese fa, le serate XIV e XIV .

Quella del 30 settembre, con il live degli Inkarakua :

E la serata del 7 ottobre, quando hanno suonato dal vivo i Karate Lessons :

Alig’Art 2011 : Sustainable Happiness , T.I.L.Enterprise e molti altri…


Alig’Art, la bella manifestazione organizzata da Sustainable Happiness sul tema della Recycling Art giunge al suo secondo appuntamento, ed anche alla piena maturità. Anche quest’anno T.I.L.Enterprise collabora all’evento, potrete trovare alcuni video relativi all’anno scorso qua sotto, ma lasciatemelo dire, quest’anno valeva davvero la pena visitare la mostra al Ghetto a Cagliari o seguire i vari seminari organizzati su diversi temi. Soprattutto la mostra del mio creativo amico Davide Volponi, con pezzi davvero notevoli, basta citare Quirra style, o la Stele di Sesetta….Presto pubblicheremo le foto e vedrete con i vostri occhi.Se invece volete andare di persona, affrettatevi, domani è l’ultimo giorno disponibile.

Troverete maggiori informazioni nel sito degli organizzatori : http://www.sustainablehappiness.it/progetti/progetto-aligart/aligart-2011/