Up Yourself Official Video HD :: Momar Gaye :: New T.I.L.Enterprise Video,StoryBoard, special thanks and more…


Con questo ultimo lavoro di T.I.L.Enterprise, si torna alla musica afro reggae di Momar Gaye, poliedrico artista senegalese fondatore e leader degli Zaman. Questo suo nuovo pezzo ci è piaciuto subito, ( dico a me ed ai miei soci, mica sto parlando al plurale da solo, sono rinco ma non esageriamo ), è molto più orecchiabile dei precedenti, con un ritmo più coinvolgente, e ci ha dato l’occasione di provare alcuni novi cazzilli appena comprati per riprese in movimento.Presto sarà visibile anche su vimeo, dove per me il codec e quindi la qualità, è sempre milgiore di youtube.

I miei ringraziamenti personali vanno a :

in primis Luigia Frattaroli, una grande amica e grandissima professionista, ci ha aiutato ” prestandoci ” i suoi allievi come coprotagonisti del video, in particolare Carolina Saba, dotata di un grande talento attoriale secondo me, ed anche di una grande pazienza dato che ha dovuto sopportare le varie intemperanze di una truope sbarellata come la nostra.

Poi vorrei ringraziare Valmir Borges de Santana universalmente noto come Moussa, e la sua scuola di capoeira, la Capoeira Soluna Oxossi, per la grande disponibilità, presto faremo un video solo per la capoeira, e verrà fuori un bel lavoro.

Ultimi ma non ultimi i miei amici Alessandro Argiolas ( di solito uno di noi dietro la camera ) e Daniele Pisu del BJJ Batatinha Team Sardegna (Brasilian Jujitzu ), e nel caso di Alessandro stiamo parlando di un campione europeo per la sua categoria, mica stiamo lì a cogliere chiodini e margheritine….Ed oltre essere degli ottimi atleti, si sono rivelati anche degli attori impeccabili !

Un grazie particolare anche ai due locali che hanno ospitato alcune delle riprese, il K-Lab e l’ INTERNO 24, davvero grazie.

Lasciatemi spendere due parole sul procedimento che ci porta a comporre un video. Spesso mi sento dire , ” si, carini, ma si vede che non c’è uno storyboard…”. Ora, vorrei dire una volta per tutte che , possa piacervi o no, facciamo sempre uno storyboard o script prima delle riprese, e consiglio di farlo sempre, sennò si torna a casa con materiale inutile, non montabile. Con una shot list od uno story board di massima invece, almeno sai che quelle inquadrature le devi fare per ottenere il risultato che avevi in mente….sempre si abbia qualcosa in mente…

Eccovi un paio di pagine dello story board disegnato dal buon Spider ( Alberto Badas ) , di solito quando li faccio io, gli altri ridono così forte che è impossibile fare alcuna ripresa….quindi, molto meglio li faccia lui d’ora in poi, sempre in base ai miei vaneggi, ma meglio li disegni lui….

Naturalmente, specie in lavori no budget come questi, capita spesso che non si riesca a realizzare completamente quello che si aveva in mente…in quel caso, bisogna essere elastici, inventare qualcosa di nuovo, essere pronti a lasciare quell’idea per cavalcare quello che si ha a disposizione….In bocca al lupo a Momar per il suo pezzo ed il suo album che uscirà in autunno, secondo noi, merita.

—————-
Lyrics by: Momar Gaye
Drums by: Alessandro Soresini
Bass: Giulio Fosci
Keabords: Michele Mulas – Mauro Mulas
Guitars: Michele Mulas – Andrea Piraz
Horns by:(Maurizio Ligas – Andrea Morandini – Giuseppe Murgia)
——————————————————————————–­————————————————
a T.I.L.Enterprise Reggae Video Joint © 2102 Web Version HD 1080p
Crew :

Alberto Badas             : Sturdycam and Grips
Riccardo Garau          : Camera and Grips
Nicola Belillo              : Photography Consultant and Camera
Federico De Virgiliis :  Script / Director / Editor / Post Production
——————————————————————————–­——————————-
Special Thanks to : (Moussa) Valmir borges de santana capoeira soluna oxossi (CA) All’interno 24 e al K-Lab e tutta la ISLASOUND FAMILY
——————————————————————————–­————————————————
Luigia Frattaroli e la sua Classe di Danza :
Matteo Sedda, Matteo Tolve, Eleonora Erriu , Maria Chiara Garaldi ,Antonella Lagus,Claudia Liguori,Alessandra Piras.
ed in particolare Carolina Saba , per la disponibilità e la pazienza.
——————————————————————————–­————————————————
Il BJJ Batatinha Team Sardegna (Brasilian Jujitzu )
ed in particolare :
Alessandro Argiolas e Daniele Pisu, per aver combattuto per noi .
——————————————————————————–­————————————————
a co-production Momar Gaye / K-Lab entertainment/ T.I.L.Enterprise 2012 (c)

Red Crystal : “Parole e Decolletè” : escursione rock per T.I.L.Enterprise


E’ uscito ieri su youtube l’ultimo videoclip targato T.I.L.Enterprise. Stavolta come preannunciato, è un escursione nel rock italiano, grazie ai Red Crystal, che tornano alla riscossa dopo anni di “riflessione” con questo nuovo singolo “Parole e Decolletè .Vi invito a dargli un occhiata sul loro canale youtube che vi riporto qui sopra. Quest’ultimo lavoro vede alcune new entries nel nostro male assortito gruppetto di possessori di DSLR Canon, che difficilmente si può definire troupe. Dopo l’ingresso del multitasking Spaider, ora è il turno di un famigerato fotografo di cronaca cittadino, tale Nicola Belillo, che in questa occasione è stato torturato dal sottoscritto per estorcere qualche consiglio di fotografia, nonchè l’utilizzo della sua 5d MarkII e correlati. Devo dire che questa nuova formazione al completo mi fa sentire più sicuro, ho più gente da insultare mentre facciamo le riprese, e più gente a cui dare la colpa dei miei errori, come ogni buon regista che si rispetti. Sono molto contento del risultato che abbiamo ottenuto come colori e ritmo generale.Il nostro grazie va anche ai Red Crystal che si sono dati da fare in maniera molto attiva , sia per la ricerca dei nostri attori che delle locations, cosa non sempre scontata in questi lavori. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i ragazzi, ma sopratutto le belle ragazze che hanno avuto la pazienza di sopportare il freddo della Mediateca, ed il sottoscritto, che si sa, durante le riprese, si appesantisce parecchio. In particolare volevo citare Alessandra Pontis, l’unica che non ho potuto inserire nei credits , e che si è sorbita il sottoscritto come gli altri. Ringrazio anche Barbara Picci, la mia amica scrittrice che si è prestata per le riprese, sfoggiando dei fantastici occhialetti, ed ha pure pubblicato due divertenti articoli nel suo pieno stile dissacratorio nel suo blog, che vi invito a visitare cliccando qui

Un altro ringraziamento di cuore va alle due bravissime fotografe che hanno scattato durante le scene alla Mediateca, Chiara Pinna Spada e Marilena Riello, è davvero insolito essere ripresi per chi solitamente riprende,ma devo dire che sono state davvero brave nel riprenderci nel pieno del nostro delirio lavorativo…che dire, a buon rendering !

Per ultimo ma non per ultimo ringrazio il mio amico-fratello Nicola Paganelli che ha avuto davvero una pazienza di ferro per sopportarci per ben due session di riprese, nonchè per la mirabile interpretazione di se stesso, grazie Nico, sei un grande.

Come sempre riporto anche il mio canale vimeo, giusto per confronto, e mi dispiace, lo so che youtube va di più , ma vimeo ha ancora un codec notevolmente migliore…non vedete anche voi?

Inspirations : La finestra sul cortile di A.Hitchcock si affaccia su After Effects : Rear Window di Jeff Dosom


Aggiornamento del 10 maggio 2012 : sembra che il video sia stato rimosso recentemente dall’account vimeo dell’autore…sto cercando di reperire maggiori informazioni a riguardo, vi aggiornerò appena scopro qualcosa…peccato, era un lavoro davvero meritevole…

Questo è un autentico colpo di genio : s-montare un intero film ( e mica un filmetto qualsiasi, scusate se è poco, parliamo di Hitchcock e del 1954..) per comporre un unica inquadratura , un unico time lapse … e non solo…giusto per far godere di più gli amanti vetero-geek dei software di compositing, per esempio il sottoscritto, l’autore Jeff Desom ci svela in diretta come ha composto il suo micidiale lavoro….e tutto ciò diventa parte del lavoro. E lo fa utilizzando After Effects… Fantastico…. Scusate, ma ora me lo guardo di nuovo….

Rise Up Television Release HD : il nuovo video di T.I.L.Enterprise per Momar Gaye va verso la televisione…


 

Ecco come avevamo promesso la versione HD del videoclip del brano Rise Up di momar Gaye , finalmente nella qualità giusta. Questo release è stato preparato per le televisioni, in particolare verrà dapprima circuitato in Africa ed in Senegal, per poi tentare la impervia strada europea. I precedenti video per gli Zaman e Momar, Zamina e Santati, stanno ancora andando forte in tv in Africa. Il video è decisamente dimagrito, di un minuto circa, ed effettivamente così è più scorrevole. La versione che lascerò in SD su Vimeo ha una durata eccessiva, ma è quella uscita per la presentazione ufficiale della produzione. Non sono completamente soddisfatto dei colori, con una settimana in più avrei raggiunto il risultato che avevo in mente, ma almeno con questa release la definizione dell’immagine torna quella originale. Per non parlare del fatto che il codec di Vimeo è esageratamente superiore a quello di YouTube…ma forse sto facendo discorsi troppo nerdistici, meglio lasciare perdere.

Volevo commentare alcune critiche che sono state fatte al fatto che abbiamo utilizzato praticamente le stesse location di Zamina,e volevo rispondere che ciò è stato proprio fatto apposta, non è un caso od un errore involontario. Noi non abbiamo realizzato l’ultimo video degli Zaman, e volevo riprendere il filo con una autocitazione, ma non per autoreferenzialità, ma per necessità della canzone. Momar sta sognando, sta sognando il video del pezzo che deve ancora scrivere, i luoghi sono più o meno quelli di Zamina, ma i colori sono un po più acidi e il testo è decisamente meno accomodante della ben nota Waka Waka. Rise Up significa sorgi, levati, svegliati, ed è rivolto a tutti gli Africani , sopratutto ai presidenti e governanti, ma non solo, è un invito a ribellarsi in maniera pacifica ma decisa contro ogni dittatura e sopruso. Ed incredibilmente proprio in questo periodo ci sono delle tensioni fortissime per le elezioni in Senegal. Speriamo non accada niente di grave,  ma sicuramente questo è un periodo di grande fermento per tutta l’Africa, il continente dal quale, secondo ogni probabilità e studio scientifico, ha avuto origine la nostra unica grande razza sparsa in giro per il pianeta con diversi colori di pelle e tratti somatici, la controversa e tormentata razza umana, che sebbene molti ignorantemente credano essere composta da più razze, è una sola, quella dell’ Homo Sapiens, anche se recentemente si comporta più da Homo Idiota che Sapiens.

 

Il brano è prodotto da Universoul Records ed House of Riddim. Momar Gaye, artista senegalese ma ormai quasi sardo adottivo, ha fondato gli Zaman ed ora prosegue il suo percorso musicale con questo brano dalla forte connotazine sociale. Il video è comunque stato recensito già nei principali siti che si occupano di reggae in Italai ed anche in Europa.

 

 

La Maschera di Salmo, Francesco Liori e T.I.L.Enterprise per un altro bel video da non perdere.


Ancora una volta Riccardo di T.I.L.Enterprise ci regala un bel video, da non perdere per diversi motivi. Uno dei motivi e che  non vedrete precisamente Salmo in questo video,non vorrei che vi illudeste, vedrete giusto un suo ” simulacro “…. In pratica potrete sbirciare il making of di una sua maschera, per il concept di Death Usb,la sua ultima fatica. Per chi non lo sapesse, Salmo è un fenomeno che sta ormai prendendo il largo in Italia, e noi gli auguriamo di arrivare sempre più in alto,se lo merita, è originale, e molto bravo. Il poliedrico artista Francesco Liori si cimenta qui con grande maestria nella realizzazione della maschera ottenuta con un calco praticato da Luca Deiana. Vorrei sottolineare che come materiali sta utilizzando Kriptonite-flochart e lattice ! Si avete capito bene cari superman di passaggio, si tratta di Kriptonite, quindi siete avvisati, questo video non è roba per voi.

Complimenti a Francesco Liori, davvero bravo, ed a Riccardo Garau di T.I.L.Enterprise che riesce a tirare fuori sempre il meglio dalla sua Canon 550D.

Se vi capita date un occhiata all’ultimo video di Salmo, veramente bello, complimenti a questa crew,purtroppo non sarda a quanto pare ma milanese,ma nessuno è perfetto…. Una qualità che si vede raramente,veramente bravo il direttore di fotografia ed il regista,  una degna veste per la crescita di questo nuovo artista che ci piace molto.

 

Rise Up : Nuovo Video per Momar Gaye e T.I.L.Enterprise, dalla compilation RiseUp Afreeka


Giovedì 16 febbraio, da qualche parte del continuum spazio-temporale, è stata presentata “RiseUp Afreeka”, la nuova compilation reggae prodotta da UniverSoul Records. Il brano Rise Up è il singolo di Momar Gaye, inserito nel progetto fin dal titolo, e qui vi presentiamo il video che abbiamo girato alla velocità della luce circa un mese fa, con l’unico scorcio di sole disponibile in quel periodo. Il video è disponibile su Vimeo e su YouTube. C’è da dire che è venuto un po più lunghetto del solito…. eh si, forse mi è scappata un po la mano, soprattutto per l’intro…capita…forse perchè è da un po che non mettevo mano ad un montaggio con audio e recitato…seppure minimale…non so…

Oltretutto il video è purtroppo in versione SD per il momento, non c’è stato il tempo per mettere on line la versione HD , per esigenze di produzione ed altri fattori indipendenti dalla nostra volontà ; addirittura la versione YouTube va al massimo a 480p…Questa release web non rende merito ai colori originali della versione HD, la compressione ha un po smarmellato tutto. Per questi motivi, appena possibile pubblicheremo la versione HD con i colori “giusti”, almeno secondo noi. Per ora, beccatevelo così com’è. Come sempre la versione Vimeo è di gran lunga migliore.

Un ringraziamento particolare a Manuel Putzolu di MangioDesign per averci sopportato mentre giocavamo nel suo studio, ed ad Andrea Piraz che ci ha gentilmente “imprestato” una bella lente con grande generosità.

Ed un ringraziamento a tutti i ragazzi e ragazze che hanno partecipato alle riprese, sono stati tutti molto disponibili e pazienti.

Ora T.I.L.Enterprise è di nuovo Hired, e stavolta si abbandona il buon reggae per un più cupo rock italiano….vedremo cosa ne uscirà fuori.

P.S. e Aggiornamento : Aggiungo il la versione HD , e vi rimando all’ultimo post di questo stesso blog  :

 

Roba Da Matti : il nuovo film di Enrico Pitzianti da marzo nelle sale cinematografiche,da non perdere.


Roba Da Matti è un film di cui vale la pena parlare, e vale la pena vedere e diffondere,  per diversi motivi.

In primo luogo, perchè, come troverete sul sito ufficiale, ” racconta la storia di Casamatta, una residenza socio assistenziale a Quartu Sant’Elena (Sardegna) in cui vivono otto persone con disagio mentale.” Farei particolare attenzione al verbo “vivono”, ed aggiungerei vivono dignitosamente, come una grande famiglia. Un progetto che dura ormai da 17 anni grazie all’impegno ed ai sacrifici dell’Associazione Asarp Casamatta, e del suo presidente, l’instancabile Gisella Trincas. CasaMatta però rischia di chiudere per mancanza di fondi, e quando mancano i fondi di questi tempi è facile che ti mollino tutti, a partire dal proprietario che non ti rinnoverà il contratto di affitto, e lo trovo francamente grottesco.

Conosco bene quasi tutte le persone che hanno contribuito a questo bel lavoro.

L’ Associazione Asarp Casamatta risveglia in me bei ricordi di gioventù. Tanti anni fa , era circa il 1993, avevo una piccola compagnia teatrale che si occupava fondamentalmente di beneficenza .Dopo aver devoluto gli incassi dei primi spettacoli a progetti lontani e poco verificabili,  mi sono messo alla ricerca di qualcosa di pratico e vicino a me, una causa che potessi verificare con i miei occhi e per cui valesse veramente la pena. In quel periodo CasaMatta stava nascendo, od era nata da poco, ma c’erano già problemi finanziari importanti. Il progetto mi conquistò subito, un qualcosa veramente all’avanguardia e rivoluzionario per l’assistenza ai sofferenti mentali. Fui veramente felice di contribuire con i proventi dei nostri spettacoli alle spese della struttura, e quindi sono triplamente sgomento dall’apprendere che dopo tanti anni si rischia la chiusura.

Enrico Pitzianti , nella sua carriera di regista, ha sempre avuto una sensibilità particolare verso i dimenticati, verso le tematiche scomode e scottanti . E non c’è tema più dimenticato e scomodo di quello della sofferenza mentale. Un discorso che genera nella migliore delle ipotesi indifferenza, se non vera e “paura del diverso” quando incotriamo qualche sofferente mentale nella vita di tutti i giorni. Complimenti Enrico, ancora una volta sei entrato in un mondo là dove altri manco sono arrivati al cancelletto in cortile….

Marco Antonio Pani, qui in veste di montatore, è un caro amico, ma soprattutto è un bravissimo regista . Ho avuto modo di lavorare con lui e di apprezzare le sue grandi capacità tecniche e doti artistiche.

Il tutto è poi elegantemente confezionato da un grafico d’eccezzione, il mio amico Manuel Putzolu di MangioDesign, che ancora una volta ha dato una veste grafica degna e direi lussuosa ad un progetto che se la meritava tutta. I disegni e il concetto generale con cui Manuel ha impreziosito il lavoro di Enrico mi hanno veramente colpito, in un certo senso lo completano.

Avrò occasione di parlare di questi amici più approfonditamente in futuro, ma lo farò in dei posts dedicati. Su ognuno di loro c’è molto da dire,e non si può risolvere nelle due righe che ho appena scritto.

Per ora , non mi sento di consigliarvi di visitare il sito di Roba da Matti, ve lo ordino in maniera perentoria. Non potete infatti non visitarlo dopo aver capito di cosa si tratta. E vi ordino anche di diffonderlo, di condividerlo con amici e parenti, chissà che questo non aiuti a contribuire alla causa, non sarebbe male.

In più, avrete l’occasione di scaricare un film gratis, un bel film…Non lo chiamo documentario perchè trovo riduttivo il termine, quello che andrete a vedere è un film, non fatevi illusioni, non è un documentario.La storia è una storia drammaticamente vera, interpretata dai protagonisti stessi della vicenda. Converrete con me quindi che, in ogni senso, si tratta di un film “Vero”, non di un docufilm come di solito si definiscono questo genere di opere.

Non perdete altro tempo qui, è il momento, se non lo avete già fatto e non mi offenderei per nulla, di visitare il sito ed informarsi per bene.

Il film sarà proiettato dapprima nelle sale cinematografiche, a partire da marzo, e sarà disponibile per il free download  da giugno in poi , come leggerete nel sito ufficiale. Troverete lì tutto il necessario per fare il vostro dvd di Roba Da Matti in casa, un altro particolare davvero interessante.

Naturalmente, prima di scaricarlo, verificate nel sito in quale sala cinematografica vicina a voi sarà proiettato, nella sezione Programmazione , e così contribuirete concretamente a questa giusta causa, con notevole alleggerimento in termini di karma personale.

Buona visione e condivisione.

Il Sito Ufficiale di Roba Da Matti

The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore : more than an Inspiration,maybe an Oscar!


Ho trovato questo piccolo capolavoro grazie al sito Motiongrapher, forse il più importante sito del mondo per chi si occupa di Motion Graphics. Vi consiglio di dare uno sguardo, vi troverete il meglio del meglio su  questi argomenti.

Il film che vi presento qui sopra è stato creato da Moontboot Studios, e non lo definirei un cortometraggio, come altri corti fine a se stessi, ma un vero e proprio film che fa parte di un progetto più ampio, molto interessante e splendidamente realizzato, che comprende alcune App per Ipad e Iphone, e per cui Moonbot Studios ha addirittura creato un sito apposito. Qui trovate il link per il sito ufficiale .

La App è un libro per ragazzi, un libro interattivo, che trascina dentro quello che non è più un lettore , ma forse un attore, e lo mette nei panni, anzi nelle scarpe, per usare le stesse parole degli autori, del Fantastico Signor Lessmore ( la cui traduzione potrebbe essere Signor Piùomeno ).

Si presenta così quindi una nuova esperienza narrativa, su diversi livelli, e che costituisce una vera novità per tutti i lettori del mondo.

Non ho comprato questa App, ma leggendo i commenti entusiasti da parte di veri esperti mondiali del settore, vi garantisco che il prodotto è all’altezza delle aspettative, e ne sono ancora più convinto vedendo la qualità di questo film che ne costituisce una splendida introduzione. Sono state utilizzate raffinatissime tecniche di miniaturizzazione, computer animation ed anche 2d animation, con maestria veramente unica.

Questo film ha vinto parecchi premi, come avevate già immaginato, e dovrebbe costituire un orgoglio secondo me per la piattaforma Vimeo, ancor di più ora che è stato nominato per gli Oscar!

Diretto dal pluripremiato William Joyce e Co-diretto da Brandon Oldenburg, secondo le dichiarazioni degli autori ” è stato ispirato in egual misura dall Uragano Katrina, da Buster Keaton e dal Mago di Oz, ed è una storia che parla di gente che ha dato la sua vita ai libri, ed ad un certo punto i libri restituiscono loro il favore”.

Ho un paio di armadi di libri, e lo ammetto, questa storia mi ha fatto tornare bambino….o forse mi ha fatto accorgere che non sono mai cresciuto veramente….qualche sospetto già l’avevo però……

Inspirational : Ithaca Audio APC40 live mashup : due remix geniali e 36 video da non perdere…


Walking in your mind (live mashup)

12 video live APC40 mashup by Chris from Ithaca Audio

 

Rolling in the beats (live mashup)

24 Video APC40 Mashup created by Chris from Ithaca Audio

Qualche mese fa, ho scoperto Ithaca Audio, un gruppo che si occupa di sound design e sonorizzazione, come si definiscono sul loro sito  ” a music composition and sound design company “. Sono stato subito fulminato dal loro lavoro audio video Don’t Hold Back,   dove sono riusciti a mettere insieme il tema della marcia dell’Imperatore di Guerre Stellari ed il riff di chitarra di Shaft,i Chemical Brothers e molto più, con un risultato formidabile.

Ne ho parlato in un precedente post che troverete qui: Don’t Hold Back

Con questi nuovi live video/mashup postati sul loro canale Vimeo,il buon Chris di Ithaca Audio addirittura si supera, riuscendo a miscelare in maniera perfetta l’inimmaginabile, pescando a piene mani da musiche e immagini che fanno parte dei ricordi di tutti, e restituendocele addirittura impreziosite, con un ritmo nuovo, un punto di vista se è possibile migliorato. Guardate e giudicate voi…. Jimi Hendrix, Phil Collins,i Massive Attack,Snoop Dog, i Beastie Boys, i Led Zeppelin…tutti insieme….vi suona strano? Vi sbagliate, con Ithaca suonano benissimo !

Ancora più incredibile, Ithaca Audio mette a disposizione gratis i suoi fantastici Mashup, non mancate di scaricarli e di tenere d’occhio il loro sito, sicuramente ne vedremo delle belle in futuro.

Il sito di Ithaca Audio

Rolling in the Beats free Audio Copy

Walking in your mind free audio copy on Facebook

 

 

 

Foxi and Herny si prendono una pausa….Too Drunk To Funk DJ Set


Questa è sicuramente una notizia di calibro internazionale, a quanto pare Foxi and Herny,Dj blasonati e  famosi in tutta europa soprattutto per le performance delle loro Guest Stars, si prenderanno una pausa di riflessione, lasciando a bocca asciutta schiere di fans, per chissà quanto tempo.Forse influenzati e rattristati anche dal recente addio alle scene di Ivano Fossati, hanno deciso di appendere la consolle al chiodo per un imprecisato periodo…

Quindi questo venerdì 27 gennaio 2012 non potrete perdere l’occasione di vederli suonare all’Ampurias, e chissà quante  Guest Stars e ricche sorprese ci riserveranno….ho già la pelle d’oca….

E se nel futuro non volete perdere le loro altre mirabolanti serate, non mancate di visitare il Blog di Foxi and Herny